Now Reading
Baker Street Boys: arredi originali tra scultura e utilità

Baker Street Boys: arredi originali tra scultura e utilità

Baker Street Boys è un marchio londinese con radici polacche fondato nel 2014 dall’architetto Tomasz Danielec e dal promotore d’arte Arkadiusz Glanowski in Baker Street, dove entrambi vivevano all’epoca. Gli arredi di questo duo sono scultorei, forme molto originali arricchite da caratteristiche estremamente funzionali abilmente realizzate da artigiani polacchi. Il messaggio che Baker Street Boys vuol trasmettere è il lusso, l’eleganza minimalista nasce dalla semplicità e dall’uso di tecniche e materiali naturali.

I mobili e gli articoli per la casa disegnati per Baker Street Boys sono selezionati spesso per diverse mostre al Design Museum di Londra o durante i famosi
Festival del Design di Londra, Clerkenwell Design Week. Il marchio ha inoltre stabilito collaborazioni con grande case di lusso tra cui Liberty of London, Harvey Nichols e Blue Bird Shop.

The Box Collection: Artista e Natura
La première dell’ultima collezione THE BOX ha avuto luogo in circostanze uniche nel maggio 2020 nel palazzo di Twardawa, il villaggio natale del designer Tomasz Danielec, sotto forma di trasmissione in diretta, a coronamento della serie di “The Lockdown Journal” sulla piattaforma IGTV.
La collezione racconta la storia della collaborazione dell’artista con le forze creative della natura. Ciascun lato del blocco d’acciaio saldato con precisione è una “tela” separata. Usando l’acido come vernice e una smerigliatrice come pennello, gli artisti rompono le convenzioni per ottenere risultati straordinari. Le superfici in acciaio accuratamente ossidate e lucidate sono ricoperte con vernice di alta qualità, sottolineando ulteriormente i motivi unici e ricchi. Tutte le patine sono realizzate a mano da Danielec e da sua sorella minore Agnieszka Bar, un ingegnere chimico. Alcune imprevedibili reazioni all’ossidazione li guidano attraverso il processo di creazione, che fa diventare la natura co-ideatore dell’intero progetto. La ruggine produce le proprie trame, immagini, onde, galassie, visioni astratte. Ogni parete di THE BOX è una tela separata per la creazione e tutte le pareti si uniscono per creare una composizione artistica unica.

MATERIALI: Acciaio grezzo e ruggine fatta a mano
La collezione è composta da un’edizione limitata di un set di sgabelli da bar e tavolini. Dopo la sua presentazione, The Box è stato selezionato per partecipare alla première della serie televisiva Europe ByDesign Innovations prodotta per la televisione americana CBS. Questa serie mette in luce l’eccellenza del design e dell’ingegno europeo. In cinque puntate, l’Europa ByDesign esplora le sfide e i trionfi che ci sono dietro il mondo del design europeo, dai prodotti di largo consumo ai progressi medici. La serie ispira il pubblico americano mostrando come creare e dare vita a visioni nuove e potenzialmente impossibili.

La collezione CONNECT: il potere delle connessioni
I taglieri THE CONNECT sono un set di taglieri da cucina modulari e ad incastro.
Simboleggiano la combinazione di due lati completamente diversi in un tutto perfetto. La collezione THE CONNECT è composta da quattro tipologie di set: una combinazione di due biglie bianche e nere, marmo bianco con legno, marmo nero con legno e una combinazione di due tavole di legno. I materiali sono stati selezionati con molta attenzione e tra questi ci sono i marmi italiani Nero Marquina e Bianco Carrara, oltre al rovere europeo. Ogni tavola è realizzata a mano.

La collezione LINE: geometria e purezza
Minimalismo della forma, semplicità del processo, design senza tempo: sono i tratti distintivi della collezione. Linee pulite, composte da forme geometriche e funzionali, si uniscono a materiali naturali e incontaminati. THE LINE è composta da quattro oggetti unici, THE LINE Side Table, THE LINE Coffee Table, THE LINE Bar Stool e THE LINE Foot Stool. Insieme creano un’installazione artistica geometrica in acciaio e legno. Attraverso la crudezza del materiale e le linee sulla sua superficie, che sono tracce della piegatura dell’acciaio, i designer vogliono trasmettere la semplicità del processo di creazione. Riceviamo piattaforme funzionali che, grazie alla loro forma minimalista, mantengono il carattere scultoreo della collezione.
Il legno utilizzato nella collezione è un materiale storico, rovere di 300/400 anni, recuperato da travi francesi e inglesi. Il rovere presenta una finitura di alta qualità e venature uniche su ogni blocco.

La collezione PIRAMIDE: piu di albero di Natale
LA PIRAMIDE è un oggetto minimalista e multifunzionale che può assumere 3 diverse forme scultoree. Nella sua forma base può essere utilizzato come espositore per gioielli o come albero di Natale a forma di piramide. Ruotando però la base in acciaio, la piramide cambia la sua funzionalità, diventando un tavolino occasionale con pianale in acciaio o legno. I materiali sono piramide d’acciaio e rovere europeo.
Originariamente, questo progetto è stato creato su richiesta del Design Museum di Londra, che, in occasione della prossima mostra di Natale, ha chiesto al designer dei Baker Street Boys, Tomasz Danielc, di preparare un progetto unico legato al Natale. L’idea principale della PIRAMIDE è la funzione dell’albero di Natale, che non scompare al termine della celebrazione, non viene buttato via ma si trasforma in un tavolino occasionale.

Vedi anche
bronzetto

Il processo di creazione della PIRAMIDE è una combinazione tra la straordinaria arte della saldatura e anni di esperienza nella lavorazione dei metalli del nostro fabbro locale. Una volta completata la forma in acciaio, si passa ad un falegname di fiducia che adatta la base in legno alla struttura metallica. L’intero processo è semplicemente una forza di precisione in cui due elementi, rovere e acciaio, devono abbinarsi perfettamente tra loro per creare un insieme inseparabile.
LA PIRAMIDE è anche un’introduzione a un libro sulle soluzioni architettoniche innovative relative alla protezione dell’ambiente e alle sfide che pone nel 21° secolo, di Tomasz Danielc, che è ancora in fase di scrittura.

Baker Street Boys si avvale per la realizzazione dei suoi progetti di artigiani qualificati provenienti dalla Polonia sud-orientale, noti per la loro esperienza e tradizione nel campo della lavorazione dei metalli e del legno. La collaborazione con gli artigiani locali ha anche un aspetto emotivo, perché provengono dal villaggio in cui è cresciuto il designer Tomasz Danielec. I materiali, a loro volta, provengono da Francia, Italia, Gran Bretagna, Germania e Polonia.

Durante i suoi 20 anni di carriera, Tomasz Danielec ha avuto l’opportunità di lavorare con molti rinomati architetti, tra cui: Tomasz Konior, Rafael Viñoly e Robin Partington, con una partecipazione significativa alla progettazione di edifici come la pluripremiata Junior High School di Białołęka, il Masterplan per l’Università di Oxford o The Park House situata in Oxford Street (un progetto per la famiglia reale del Qatar). Nel corso della sua carriera di architetto è stato insignito, tra gli altri, dal Primo Ministro della Repubblica Polacca del premio per il miglior edificio pubblico del 2005 e del premio Leonardo assegnato dall’Unione Internazionale degli Architetti (UIA) per il miglior edificio pubblico dell’Europa dell’Est nel 2007 per un architetto sotto i 30 anni.


©habemus_design2023 / Magazine. All Rights Reserved.