Now Reading
KASPA e la collezione di luce Apolin

KASPA e la collezione di luce Apolin

La collezione di lampade Apolin è stata creata come risultato di una collaborazione a tre, tra il marchio Kaspa, Grynasz Studio e la Fondazione Bochiński. È il risultato di un dialogo con i progetti dei designer polacchi del dopoguerra, e in particolare con le realizzazioni di Apolinary Jan Gałecki, a cui deve il nome.

Le lampade Apolin hanno a cuore il benessere dei propri utenti, offrendo la possibilità di regolare il colore e l’intensità della luce, che consente di adattare l’illuminazione interna al ritmo circadiano e alle esigenze dei suoi utenti.
Le lampade modellate a mano possono essere riparate, mantenute e tramandate di generazione in generazione, il che è in linea con l’idea di design responsabile, che fa parte del DNA dello Studio Grynasz.

La struttura in metallo è un omaggio alla storia del design polacco e in particolare ai progetti realizzati nelle fabbriche metallurgiche polacche.
Apolinary Jan Gałecki è nato a Varsavia nel 1924. Architetto e designer di lampade presso Stołeczne Zakłady Metalowe fu segnato direttamente dalla storia, prima soldato dell’Esercito nazionale, partecipando all’insurrezione di Varsavia e fatto prigioniero dei campi di concentramento (Dachau, Natzweiler e Buchenwald). Successivamente la liberazione dal campo, divenne soldato dell’unità polacca dell’esercito americano.
Dopo la laurea ottenuta negli anni ’50, in architettura presso il Politecnico di Varsavia, inizia il suo percorso lavorando come capo progettista nelle fabbriche metallurgiche, creando lampade di metallo immortali presenti in molte case polacche.

Il marchio Kaspa è tornato a questa eredità in collaborazione con Grynasz Studio e la Fondazione Bochiński. La collezione di lampade Apolin è stata creata ispirandosi proprio alla storia del design polacco, tenendo presente il ritmo biologico naturale degli utenti e il rispetto per l’ambiente naturale.

Nei tempi di mancanza delle materie prime del dopoguerra, la “carenza” dell’economia comunista e la necessità di risparmiare denaro costrinsero i designer polacchi a cercare e produrre articoli che fossero allo stesso tempo funzionali e durevoli. I presupposti della progettazione “a lungo termine” e i materiali utilizzati sono identici all’idea odierna di sviluppo sostenibile e, progettazione responsabile, a cui Grynasz Studio si è ispirato durante la creazione di Apoliny.
La collezione comprende lampade a sospensione, applique, lampade da tavolo e portatili, caratterizzate da forme semplici e geometriche, coppe sfaccettate e angoli arrotondati.

Gli apparecchi in acciaio inossidabile profilato hanno un carattere leggero e senza tempo. Forma e funzione qui si equivalgono e si sostengono a vicenda.
I designer hanno adottato un approccio olistico al concetto di illuminazione per interni, offrendo sia un’ampia varietà di lampade nella collezione che la possibilità di regolare l’intensità della luce e la temperatura del colore.

La linea Apolin tiene conto dei presupposti del concetto di illuminazione circadiana, rispondendo ai bisogni biologici umani che derivano dal nostro ritmo circadiano naturale. Grazie a ciò, gli utenti possono godere della luce che li accompagna nel lavoro e nei rituali quotidiani, corrispondendo alle esigenze del momento, dell’ora del giorno e dell’anno – una luce che segue il ritmo e l’umore individuale.
L’uso di materiali ecologici e sorgenti luminose sostituibili, l’introduzione di soluzioni di design ben ponderate, come l’uso dell’effetto di luce riflessa e l’uso delle ultime tecnologie, rendono le lampade Apolin non solo rispettose dell’ambiente naturale, ma anche dei loro utilizzatori, supportandoli nella regolazione del ritmo circadiano e, di conseguenza, nel mantenimento della salute e del benessere generale.

LAMPADE A SOSPENSIONE LINEARI
Lampade a sospensione Apolin leggere e trasparenti, lineari con coppe sfaccettate e allungate e bordi arrotondati, è una promessa di luce morbida grazie all’utilizzo l’effetto della luce riflessa e la possibilità di regolarne l’intensità e la temperatura utilizzando il telecomando o l’applicazione. Modernista, forme geometriche e funzione si supportano a vicenda, garantendo il benessere degli utenti.

LAMPADA A SOSPENSIONE MULTIBRACCIO
La lampada multibraccio Apolin è un grande lampadario a dieci bracci rifinito con coperture sfaccettate che sfruttano l’effetto della luce riflette nell’interesse del benessere dei suoi utenti. Morbido luce della lampada, combinata con forma modernista e tecnologie moderne, è la risposta all’esigenza di un apparecchio di illuminazione centrale dal carattere deciso.

LAMPADE DA PARETE
Le lampade da parete Apolin, disponibili in due dimensioni, sono il palcoscenico di uno spettacolo i cui protagonisti sono forma, luce e colore. L’utente può diventare il regista di questo spettacolo, regolando la temperatura e l’intensità della luce utilizzando un telecomando o un’applicazione. In armonia con il tuo ritmo naturale, il tuo umore e il tuo interno.

LAMPADE DA TAVOLO CON PIANO TRAFORATO
La luminosità che filtra attraverso la perforazione del tetto metallico è un riuscito connubio tra il calore della luce e la freschezza del materiale. È una combinazione di ciò che è duro e forte con ciò che è morbido e fugace. È un design che strizza l’occhio alla storia del design e allo stesso tempo gioca con la luce, regalando esperienze luminose uniche.

LAMPADE DA TAVOLA
Le lampade da tavolo Apolin, nelle versioni più piccole e più grandi, sono la risposta al bisogno di luce d’atmosfera in interni moderni e austeri. La ciotola sfaccettata e la base con interruttore scanalato con funzione dimmer attirano l’attenzione. Il baldacchino mobile ti consente di dirigere il flusso luminoso nella direzione selezionata, lo rilascia e ti ricorda che la luce è un’onda.

LAMPADA PORTATILE
Le lampade portatili Apolin, caricate tramite USB, sono lampade da accompagnamento. L’utente le può portare in terrazza, in soggiorno o in camera da letto. Guarda come cambiano l’atmosfera in un ristorante, come si armonizzano con l’intimità di un accogliente bar o con il ritmo sottile di un jazz club. Colori accuratamente selezionati, tetto mobile e sfaccettato, manopola dimmer scanalata: dettagli che deliziano.

Grynasz Studio, fondato nel 2010 da Marta Niemywska-Grynasz e Dawid Grynasz, è uno studio multidisciplinare specializzato nel design di mobili e prodotti e che supporta le aziende nella creazione di strategie di design. Grynasz Studio ha vinto numerosi premi e riconoscimenti in concorsi di design, nonché progetti completati per molte aziende e organizzazioni, tra cui: Bizzarto, Cosentino, Kaspa, Fondazione Bochiński, MUJI, NAP, OKA Büromöbel, Kleiber, VOX, Devo, Istituto di design industriale. I progetti di Grynasz Studio possono essere ammirati anche in mostre polacche e globali, come la Milan Design Week, Maison & Objet, London Design Fair, Varsavia Home, Tokyo Design Week o nelle collezioni del Museo Nazionale di Varsavia.

Marta_Dawid_GrynaszStudio
fot. Paulina Angielczyk

Marta Niemywska-Grynasz e Dawid Grynasz sperimentano volentieri nuovi materiali e tecnologie, rivolgendosi anche alla tradizione dell’artigianato polacco e alla storia del pensiero progettuale. Nel loro lavoro sono guidati dall’idea di progettazione sostenibile e di rispetto per le risorse del nostro pianeta.

La Fondazione Bochiński è un’organizzazione senza scopo di lucro. Promuove il design industriale e il pensiero progettuale polacco collaborando con numerosi partner.

fonte: materiale stampa
Fotografie: Yassen Hristov, art direction & set design: Anna Sanetra


©habemus_design2023 / Magazine. All Rights Reserved.