Now Reading
Arte e interior – la Macro realtà di Paolo Mazzanti

Arte e interior – la Macro realtà di Paolo Mazzanti

La bellezza è spesso catturata non solo con gli occhi, ma anche attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica. E nessuno comprende questa dinamica meglio di Paolo Mazzanti, fotografo italiano la cui abilità nel cogliere la magia degli spazi non smette di incantare e ispirare. 
Ospiti nel suo studio di Pesaro ci ha raccontato la pratica e la tecnica della sua fotografia, la storia del suo percorso, le future ispirazioni.

Nato e cresciuto in Italia, l’amore di Paolo Mazzanti nasce negli anni degli studi universitari in Architettura a Firenze dove frequenta il corso in teoria della fotografia nell’architettura che lo avvicina alla materia. Inizia così a nascere un forte interesse verso l’estetica e la composizione visiva, che lo spinge a esplorare sempre di più il mondo attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica, fino a dedicarsi interamente all’arte fotografica. 
Diventato professionista nel 1979, inizia sin da subito a ricevere numerosi incarichi grazie alla sua tecnica, al suo stile distintivo e all’abilità di applicare una sensibilità artistica all’estetica dei soggetti rappresentati. Con il passare degli anni e approcciando quasi tutti i generi fotografici, è riuscito a sviluppare una visione unica che cattura l’essenza delle cose, portando alla luce dettagli nascosti e trasmettendo emozioni attraverso le sue immagini.

Le numerose mostre, non solo in Italia, ma anche a New York, Pechino, Shanghai, Londra, ne sottolineano l’originalità.

Athelier Mazzanti – Pesaro (It)

L’arte di catturare l’anima degli oggetti

Grazie anche al suo background, Mazzanti ha saputo sfruttare la luce, la composizione e la prospettiva al fine di trasformare anche gli ambienti più comuni in scenari mozzafiato che catturano l’immaginazione e stimolano i sensi.
Ogni opportunità per creare diventa un’occasione per realizzare opere d’arte

Il saper catturare l’anima degli oggetti è particolarmente visibile nelle fotografie della serie “Energia del Tempo“, che mostrano le architetture di Milano, Venezia e Urbino, riflettendo la straordinaria plasticità delle antiche facciate, invitandoci a fermarci e riflettere sull’architettura dettaglio, avvolti dalla luce, dall’ombra e dal loro gioco. Ammirare queste foto permette di vedere meglio l’architettura reale, sforzarsi in una piazza piena di turisti per ritrovarne la pace e la maestosità.

© Paolo Mazzanti _ San Marco, Venezia

© Paolo Mazzanti

© Paolo Mazzanti _ Duomo, Milano

© Paolo Mazzanti _ Energia del Tempo: visioni concentriche

Le sue fotografie offrono uno sguardo intimo e dettagliato, permettendo agli spettatori di apprezzare appieno la bellezza e la complessità degli spazi. I dettagli giocano un ruolo fondamentale. Ogni elemento viene catturato con una precisione straordinaria, permettendo agli spettatori di apprezzare la complessità e la bellezza di ogni ambiente. Ogni dettaglio crea un’esperienza visiva coinvolgente e avvincente e permette alle immagini di celebrare l’arte e la creatività che si cela dietro ogni progetto. Attraverso la sua arte, Mazzanti amplifica il particolare dell’oggetto, Attraverso una speciale tecnica di stampa, le sue opere che nascono dalla fotografia si trasformano in opere d’arte, rivelando la bellezza e la fragilità nascosta che si cela dietro ogni angolo. 

Le sue creazioni sono audaci e contemporanee, intrise di un fascino intramontabile, comunicano emozioni, concetti e idee attraverso forme, colori e materiali. Grazie alla sua sensibilità artistica trasforma le immagini in un’esperienza emotiva e coinvolgente: dalle sensazioni di tranquillità e serenità alle vibrazioni di energia e vitalità, ogni immagine evoca un’emozione unica che parla direttamente al cuore degli spettatori.

© Paolo Mazzanti _ Fay Gold Gallery – Atlanta USA

© Paolo Mazzanti

© Paolo Mazzanti

L’approccio concettuale nel risolvere i problemi legati al progetto e alla rappresentazione fotografica, ha portato Paolo Mazzanti a guardare avanti verso l’innovazione tecnologica, che lo ha posto all’avanguardia nel mondo della fotografia contemporanea. Una visione brillante che ha precorso i tempi non solo nella scelta dei soggetti, delle inquadrature, dei particolari ma anche nella realizzazione degli scatti in situazioni difficili.

“Se guardate la natura vi rendete conto che ogni sua parte, ogni cambiamento di colore, ogni struttura è assolutamente essenziale per il successo di qualsiasi interpretazione estetica e rappresentazione visiva”.

© Paolo Mazzanti

© Paolo Mazzanti

La vita di Paolo Mazzanti è un’avventura incessante, un viaggio continuo che lo ha portato attraverso terre lontane e culture diverse. Spinto dalla passione per l’arte di catturare l’essenza delle cose, con la fine del secondo millennio l’artista inizia un nuovo percorso artistico con circa 70 mostre internazionali nei primi 10 anni, dagli USA alla Cina. Nelle sue opere trasforma scene quotidiane in espressione senza tempo. Attraverso il suo obiettivo, anche il più semplice dei paesaggi diventa un’epica panoramica di colori e forme, mentre i volti delle persone raccontano storie millenarie di gioia, dolore, speranza e resilienza. 

Seppur continuando a seguire con attenzione il mondo del design, il fotografo ha oggi trovato la sua identità più profonda nell’arte di fotografare il macro, dando all’oggetto vita propria all’interno dell’ambiente e attraverso il contatto con l’osservatore.

Paolo Mazzanti con il suo banco ottico – Sinar

Le fotografie di Paolo Mazzanti ci invitano a fermarci, ad ammirare e ad apprezzare la straordinaria bellezza del mondo che ci circonda. Ci ricordano che la natura è un tesoro prezioso da proteggere e preservare per le generazioni future. La sua eredità nel mondo della fotografia è profonda e duratura. Come narratore visivo che dà vita agli oggetti e alle storie, che guarda oltre le possibilità della fotografia, testimonia il potere trasformativo dell’arte visiva. Ma oltre ad una impressionante carriera, Paolo Mazzanti ha anche lasciato un’impronta indelebile nel mondo dell’arte contemporanea e ne sono riprova le tante opere esposte in gallerie internazionali e collezioni private in tutto il mondo.


©habemus_design2023 / Magazine. All Rights Reserved.